Salta al contenuto
AXA è il primo brand assicurativo al mondo
La protezione è il cuore dell'attività di AXA Italia
AXA Worldwide
Sede Legale e Direzione Generale
Consulta il Press Kit
Le Media Relations AXA Italia
Scopri i Comunicati Stampa del Gruppo AXA Italia
Il futuro è il nostro miglior investimento
Investire nei giovani, sostenere il talento
AXA investe nel futuro
Comunichiamo con chiarezza
Il Valore della Diversità per AXA
L’impegno di AXA in Italia sul fronte dell’educazione
I volumi di AXA dedicati ai temi sociali
Ciclo di seminari annuale di AXA Italia
L'evento istituzionale di AXA in Italia
Le novità di AXA Italia
AXA si avvale di professionisti di valore

AXA è la prima compagnia assicurativa francese a sostenere la Carta mondiale delle Nazioni Unite contro la discriminazione sul lavoro delle persone LGBTI*.

* LGBTI: lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali.

 

Perché siamo tutti umani e dovremmo avere tutti gli stessi diritti e lo stesso rispetto, sosteniamo i collaboratori LGBTI adottando la carta mondiale delle Nazioni Unite contro la discriminazione sul lavoro delle persone LGBTI*.

Non tolleriamo discriminazioni basate sull'età, la nazionalità, l'origine etnica, il genere, l'orientamento sessuale, l'identità o l'espressione di genere, la religione, lo stato civile o la disabilità.
Rispettiamo a pieno i diritti umani dei collaboratori LGBTI e ci impegniamo a sostenerli anche sul luogo di lavoro.
È una decisione naturale perché vogliamo che tutti i collaboratori di AXA si sentano apprezzati per quello che sono e per l'unicità che ciascuno di loro apporta nello svolgimento del proprio lavoro quotidiano.
 

Vogliamo che tutti i collaboratori di AXA abbiano gli stessi diritti e le stesse opportunità e questo parte dal riconoscere chi sono. Potendosi esprimere pienamente al lavoro, i nostri collaboratori danno l’esempio e ci permettono di rispondere meglio ai bisogni dei nostri clienti attraverso un’innovazione costante. Crediamo fortemente che gli standard  UN LGBTI debbano essere coerenti con il nostro modo di fare le cose e ispirare anche altre compagnie.”

Thomas Buberl, CEO  di AXA 


 

See also