Salta al contenuto
AXA è il primo brand assicurativo al mondo
La protezione è il cuore dell'attività di AXA Italia
AXA Worldwide
Sede Legale e Direzione Generale
Le campagne pubblicitarie di AXA Italia
Consulta il Press Kit
Le Media Relations AXA Italia
Scopri i Comunicati Stampa del Gruppo AXA Italia
Il futuro è il nostro miglior investimento
Investire nei giovani, sostenere il talento
AXA investe nel futuro
Comunichiamo con chiarezza
Il Valore della Diversità per AXA
L’impegno di AXA in Italia sul fronte dell’educazione
I volumi di AXA dedicati ai temi sociali
Ciclo di seminari annuale di AXA Italia
L'evento istituzionale di AXA in Italia
Le novità di AXA Italia
AXA si avvale di professionisti di valore


Grazie ad AXA, Fondazione TOG e Opendot creano strumenti riabilitativi 3d per bambini neurolesi

 

La Fondazione Together To Go (TOG) Onlus, che cura gratuitamente 107 bambini con problemi neurologici, ha prodotto i suoi primi strumenti riabilitativi con stampante 3d ed altre tecnologie digitali in collaborazione con Opendot, un network di progettisti con competenze nelle nuove tecnologie di fabbricazione digitale.

L’obiettivo della collaborazione di lungo periodo tra TOG e Opendot è quello di fornire strumenti utili all’attività del centro riabilitativo di viale Famagosta a Milano, ai suoi operatori e al personale clinico, oltre che ai genitori e alle famiglie dei piccoli pazienti.

 

Il progetto, che pone la tecnologia 3d e la fabbricazione digitale al servizio della disabilità nei bambini, si chiama “l’oggetto che non c’è” e è stato presentato lunedì 22 febbraio 2016 dalla dottoressa Antonia Madella-Noja, direttrice della Fondazione TOG, nei laboratori di Opendot di Milano, dove sono esposti alcuni tutori e altri strumenti riabilitativi auto-prodotti.

 

C’è anche un po’ di AXA Italia in quegli oggetti. A fine 2014, infatti, la Fondazione TOG ha vinto il concorso AXA “Nati per proteggere” aggiudicandosi un premio del valore di 50mila euro, grazie al quale è stato possibile l’acquisto di due stampanti 3d e dei materiali annessi. Per saperne di più, www.natiperproteggere.it

 

See also