Salta al contenuto
AXA è il primo brand assicurativo al mondo
La protezione è il cuore dell'attività di AXA Italia
AXA Worldwide
Sede Legale e Direzione Generale
Consulta il Press Kit
Le Media Relations AXA Italia
Scopri i Comunicati Stampa del Gruppo AXA Italia
Il futuro è il nostro miglior investimento
Investire nei giovani, sostenere il talento
AXA investe nel futuro
Comunichiamo con chiarezza
Il Valore della Diversità per AXA
L’impegno di AXA in Italia sul fronte dell’educazione
I volumi di AXA dedicati ai temi sociali
Ciclo di seminari annuale di AXA Italia
L'evento istituzionale di AXA in Italia
Le novità di AXA Italia
AXA si avvale di professionisti di valore

Italia ancora protagonista dei finanziamenti dell’AXA Research Fund

“L’AXA Research Fund mira a promuovere la ricerca scientifica sui rischi che sono tra le sfide più importanti da affrontare dalle società nel mondo di oggi. Attraverso partnership filantropiche innovative, l’ARF sostiene i principali ricercatori e le principali istituzioni accademiche di tutto il mondo e contribuisce a sviluppare un dialogo tra scienza, settore privato e società civile.”

Prof. Thomas Kirkwood, President of the AXA Research Fund Scientific Board, Dean of Ageing and Director of the Changing Age Initiative at Newcastle University, (UK)

 

Ogni anno l’AXA Research Fund supporta ricercatori di alto livello che si occupano delle questioni più urgenti che ci troviamo a fronteggiare portando un approccio innovativo sul tema. Questo venerdì sono stati annunciati i nuovi progetti con un focus su rischi, attuali ed emergenti a livello ambientale, di rischi vita, e di sfide socio-economiche per la società.

Quest’anno ben quattro italiani saranno supportati dall’AXA Research Fund; tre di loro (Lorenzo Albertazzi in Spagna, Francesca Baggio in Germania e Rafael Arrojo E Drigo a Singapore) affronteranno le problematiche relative ai c.d. Life Risks mentre il quarto (Riccardo Biondi in Italia) si occuperà di Environmental Risks.

L’Università di Torino ospiterà Bernard Dumas che si occuperà dei Rischi Socio-economici dei mercati finanziari.

Da sottolineare come l’enorme mole di dati ora disponibili e la capacità di difendere i dati sensibili consentano approcci di ricerca impossibili in passato. I dati creano loro stessi nuovi rischi – la riservatezza dei dati ad esempio – tema che nessuno aveva considerato fino ad oggi.

 

Questi sono i numeri chiave al 1° Gennaio 2016

492 progetti supportati
Ricercatori di 51 nazionalità, in 33 paesi
€149M investiti (€200M obiettivo al 2018)

 

ARF Social

Facebook
Twitter
YouTube

 

 

See also